• Nimble

Audit di conformità: che cos’è e come si conduce?

Son tutti bravi a parlare di “audit”, ma chi sa che cos’è davvero un audit di conformità (o audit interno)? E soprattutto: che scopo ha?



Audit di conformità a cosa serve?


L’audit di conformità (o anche audit interno) ha lo scopo di conoscere e mettere su carta il livello di aderenza alla normativa che qualsiasi organizzazione societaria, aziendale o di uno Studio professionale ha obbligo di adottare. Ma che significa, nel concreto?


In parole più semplici, l’audit di conformità è uno strumento fondamentale con cui si può venire a conoscenza di un deficit nell’attuazione di una particolare normativa prevista come obbligatoria.


Ok, forse nemmeno queste erano così semplici. In parole ancora più semplici, si tenga conto che un’organizzazione, per poter essere a conoscenza della sua posizione rispetto a una determinata normativa o a più normative, deve prevedere l’attuazione di audit interni di conformità non soltanto con lo scopo di una semplice conoscenza della sua posizione rispetto alla legge, ma anche per verificare l’effettiva attuazione degli obblighi e per verificare, anche, la necessita di aggiornamenti o modificazioni avvenute dall’ultimo audit.



Audit di conformità: come procedere


L’obiettivo di un audit di conformità (o audit interno) è quello di verificare la conformità dell’organizzazione agli obblighi prescritti per lei.


La verifica avviene in diversi step:

  1. Determinare quali siano i requisiti di conformità che l’organizzazione deve rispettare in base alle sue caratteristiche, quindi estrarre dalle norme applicabili quelle che sono le prescrizioni;

  2. Definire come questi obblighi debbano essere applicati alla propria realtà o come attuare uno specifico requisito;

  3. Tenere conto delle prescrizioni nel pianificare le attività.


L’intento non è quello di ottenere (come risultato dell’audit) un elenco di norme che devono essere applicate dall’organizzazione, piuttosto un elenco dei requisiti che quelle norme impongono all’organizzazione e come adempiere a dette norme.


Concludendo, è buona cosa prevedere l’attuazione di audit di conformità con una cadenza periodica (almeno annuale) in quanto la normativa cambia costantemente nel tempo e stare dietro a tutto risulta molto complicato.



I punti a cui adempiere sono tanti, non sempre di facile comprensione. Per questo è cosa buona e giusta affidarsi ai consulenti esperti. Attraverso la presenza costante e il monitoraggio delle attività, il professionista ha la tranquillità che tutti i punti della normativa siano presidiati e che la conformità sia mantenuta nel corso del tempo.

Prenota subito un appuntamento telefonico con i consulenti di Nimble.


7 visualizzazioni0 commenti