• Nimble

Backup e regola d'oro: 3, 2, 1, via!

Il nostro consulente Riccardo Ajassa lo spiega in un articolo speciale per La mia finanza.



La tutela dei dati e della loro privacy inizia da un back-up, ma un buon piano di back-up inizia con una regola d’oro.


Per ogni azienda o professionista il backup dei dati è fondamentale, soprattutto quando per inesperienza o per distrazione il computer utilizzato per lavorare viene infettato o, a causa di un evento sfortunato, addirittura distrutto. In queste situazioni la perdita dei dati non deve essere per forza un evento disastroso, ma può essere ben mitigato se, in origine, vengono adottate alcune accortezze volte proprio a limitare i danni.

La Regola 3-2-1, che è considerata la base per aver sempre a disposizione una copia dei dati che permetta la business continuity, non è una leggenda e nemmeno un count-down. Al contrario, si tratta di un trucco universale che prevede che siano conservate 3 copie dei dati, su 2 supporti differenti, con una copia delocalizzata.


Tratto dall'articolo La tutela dei dati. Backup e regola d’oro: 3, 2, 1, via! pubblicato per la prima volta su La mia finanza a firma del consulente di Nimble Riccardo Ajassa.



Iscriviti alla newsletter di Nimble per non perderti neanche un aggiornamento.




Riccardo Ajassa è Dottore in giurisprudenza. Dal 2018 è Consulente della privacy e studia la normativa in materia di protezione dei dati personali. Dopo aver visto moltissime realtà e aumentato la sua esperienza in campo privacy, da alcuni mesi si sta specializzando anche in tema di cyber security.




8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti