• Nimble

Come condurre un buon audit sulla sicurezza [Modello 231]

Tutte le regole da seguire per condurre un buon audit sulla sicurezza aziendale.



Il Dlgs 81/2008 o Testo unico sulla sicurezza prevede che il datore di lavoro adotti determinati e specifici accorgimenti in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro. Tale decreto, però, non fa riferimento agli audit sulla sicurezza, verifiche volte alla valutazione della situazione attuale con lo scopo ultimo di rilasciare una relazione contenente sia le problematiche riscontrate sia le possibili soluzioni applicabili.


Per condurre in modo efficace un audit sulla sicurezza è necessario prestare attenzione ad alcuni criteri guida forniti dalle normative ISO, in particolare la UNI EN ISO 19011 che unifica l’insieme delle regole da seguire negli audit legati alla sicurezza.



Audit sulla sicurezza: il primo passo


Il punto di partenza in questa tipologia di audit è una check list. Una check list, per iniziare, permette che vengano controllati effettivamente tutti i requisiti previsti dalle normative, quindi di garantire la massima trasparenza con riguardo ai criteri di valutazione e, infine, rendere possibile una sistemazione dello stato di conformità rispetto ai requisiti.


In ogni caso è utile sapere che queste check list non contengono domande eccessivamente complicate, ma al contrario sono composti da domande semplici che permettono risposte facilmente verificabili.



Audit sulla sicurezza: chi è l’auditor


Ci sono anche altri aspetti da tenere presente quando si decide di svolgere un audit.

In particolare la figura dell’auditor, il responsabile dell’attività dell’audit, una figura che deve essere ben identificatain quanto dovrà selezionare personalmente le risorse che andranno a costituire il team di audit, oltre a pianificare le varie fasi di audit e revisionare i risultati.


Inoltre, la pianificazione dell’audit dovrà essere fatta in modo tale che questa possa avvenire nel modo più efficace ed efficiente possibile, procedendo a una fase preparatoria nella quale verrà coinvolto tutto il personale e le aree di ispezione procedendo alla comunicazione preventiva del processo di audit, cosicché tutti i soggetti coinvolti siano a conoscenza delle procedure da seguire.



Audit sulla sicurezza: che cosa significa RSPP


Altra questione essenziale in caso di audit relativo alla sicurezza e il coinvolgimento del RSPP (ossia il responsabile del servizio di prevenzione e protezione, cioè colui che deve vigilare affinché le norme sulla sicurezza vengano rispettate), il quale dovrà supportare, per quanto possibile, lo svolgimento dell’audit, ma dovrà anche avere libero accesso a tutte le registrazioni importanti.



In conclusione, l’organizzazione del processo di audit è fondamentale, non solo per l’audit sulla sicurezza, ma per tutte le tipologie di audit, inoltre coinvolgere correttamente i soggetti che, all’interno dell’azienda, ricoprono ruoli particolari, come l’RSPP, è di fondamentale importanza per una buona conclusione dell’audit.

Prenota subito un appuntamento telefonico con i consulenti di Nimble.


7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti