top of page
  • Nimble

Privacy e Metadati: al via consultazione pubblica di 30 giorni del Garante

Un nuovo aggiornamento sui limiti alla conservazione dei metadati.




Tanti hanno scritto sul recente provvedimento sulle mail dei dipendenti, che limitava temporalmente la conservazione dei metadati a 7 giorni, prorogabili di 48 ore. Lo abbiamo fatto anche noi, letteralmente la settimana scorsa, con un articolo a cura del nostro Consulente Privacy Amedeo Leone.



Oggi il fulmine a ciel sereno. Dopo numerose richieste in merito, il Garante per la protezione dei dati personali ha deciso di iniziare una consultazione pubblica di trenta (30) giorni al fine di valutare la piena attuazione del provvedimento.


Proprio per le numerose richieste di chiarimenti in merito, la Pubblica Autorità sceglie quindi la linea più idonea, a nostro avviso, dando spazio al pubblico interessato per poter capire meglio la strada da percorrere.


Tecnicamente, la cancellazione dei metadati a sette giorni avrebbe potuto causare non pochi problemi ai provider di posta elettronica. Tanti infatti non avevano previsto di default un periodo così breve di conservazione, tant’è che per esempio Gmail e Microsoft non prevedevano se non strumenti terzi per questa limitazione.


In ogni caso vi terremo aggiornati sul corso della pubblica consultazione, che dovrebbe raggiungere il giusto compromesso a riguardo. A oggi la notizia è che viene congelata l’applicazione del provvedimento dello scorso 6 di febbraio.




19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page